sabato 13 febbraio 2021

Lettera di un caro amico

 

Ciao Alberto.

E’ un normale, grigio e freddo pomeriggio di metà febbraio; sono in ufficio e ricevo un messaggio di Mario che mi gira l’annuncio fatto da Bluorobica riguardo al futuro impegno nel Lussana. In modo abbastanza distaccato e quasi di fretta, gli rispondo che ne ero già a conoscenza perché tu e Sandra ce ne avevate parlato qualche settimana fa, ma poi mi rimetto a lavorare come niente fosse.

Una volta tornato a casa, apro internet e vado a vedere cosa c’è scritto sul sito del Lussana e nel leggere le vostre righe di commiato, realizzo pian piano, ricordo dopo ricordo, cosa sono stati davvero questi 23 anni di Lussana.

Ho avuto il piacere di esserti vicino in tanti momenti di questi anni:

i primi allenamenti a Dalmine alle 21.30, quando in spogliatoio aspettavamo a cambiarci fino a che non fosse arrivato il sesto (numero minimo per iniziare); la vittoria del campionato di 2° Divisione e l’inizio della cavalcata fino alla C2, quando contavamo gli anni necessari per arrivare in serie A; l’apertura del Forum del Lussana su cui si ritrovavano tutti gli appassionati di basket bergamaschi; le riunioni “fiume” nello studio di tuo padre che terminavano alle 2 di notte per parlare anche solo dei cartellini di Monzio e Permon, o del Mauri Gelfi che non seguiva le direttive di Meneguzzo; i primi giocatori acquistati e le riunioni con Ghidelli per presentare i conti messi nella tabella Pivot di Excel solo qualche ora prima; le feste di Natale e di fine anno con la Lotteria, i Camp estivi, le maglie nuove della Champion più belle di quelle di serie A ma anche la divisa femminile per la quale la Nina è tornata a giocare; il palazzetto pieno di bambini e ragazzi a tifare per Caffi e Bubu, accompagnati dai genitori che tifavano più dei figli; i propositi per la nuova stagione davanti ad uno dei tramonti di Paros; lo spettacolo della FiumarArena, di fronte al quale rimango ancora oggi a bocca aperta, senza mai dimenticare le migliaia di partite (sarebbe bello contarle) fatte giocare ai bambini del Minibasket e ai ragazzi delle Giovanili, il vero segno distintivo di questi 23 anni.

Un vero miracolo per un’Associazione Sportiva non legata ad un quartiere né ad un oratorio, né trainata da squadre seniores di alto livello, nè tantomeno supportata da sponsor o mecenati particolari; è vero, tante persone hanno aiutato il Lussana in tempi e modi diversi, ma sempre e solo perché a trainare tutti e a garantire la continuità organizzativa ed economica c’erano Alberto e Sandra.

Proprio perché ti frequento anche fuori dal basket, penso di essere tra i pochi, forse l’unico, a comprendere cosa hai dovuto mettere in gioco, insieme a Sandra, per raggiungere tutti questi risultati: sto parlando di fatica, sacrificio, sofferenze, delusioni da qualche ragazzo, incazzature con allenatori, mancata riconoscenza e anche peggio da parte di alcuni genitori. Ad un certo punto l’energia è giusto che finisca, e fare un passo indietro è comprensibile e doveroso.

Però Alberto mi permetto di insistere su un punto: tu e Sandra non dovete pensare che sia stato tempo ed energia usata male (a volte, ultimamente, mi pare di cogliere questa sfaccettatura nei vostri toni). Tutto quello che avete fatto in questi anni rimarrà sempre nei ricordi e nelle emozioni vissute da tutti i lussanini e dalle loro famiglie, che sono cresciute al grido “Vai Lussana”, e lo avete fatto sempre a testa alta rispettando gli impegni economici presi con tutti, eventualmente rischiando del proprio.


In questi 23 anni di Lussana è nata, si è formata e cresciuta anche la mia famiglia: io e Checca ci siamo sposati nel settembre del 1998 e fino almeno a 3-4 anni fa, il nostro rapporto prima e poi la vita dei nostri figli ha avuto come teatro principale proprio il mondo del Lussana Basket, senza di esso saremmo sicuramente una famiglia diversa e, ne sono convinto, non certo migliore.

Infine il Lussana Basket ha avuto il suo maggior pregio nel darmi l’occasione di diventarti amico, di conoscerti meglio come persona e di poter apprezzare certe tue doti di sensibilità, generosità e disponibilità verso il prossimo che non sono immediatamente intuibili in un rapporto più superficiale.

Senza il Lussana Basket, oggi saremmo 2 conoscenti appassionati di pallacanestro con in comune qualche campionato vinto alle medie, al liceo e all’Intervites ma senza alle spalle più di 10 anni di tramonti a Paros!!!


Per sempre: VAI LUSSANA !


venerdì 12 febbraio 2021

PASSAGGIO DI TESTIMONE

Con enorme piacere annunciamo che, dopo 23 anni di presidenza della nostra Associazione, a fine stagione vi sarà il primo passaggio di testimone.

Dopo averla fondata nel 1998 e diretta fino ad oggi, abbiamo individuato la persona giusta che senza dubbio saprà guidare la nostra Associazione nel prossimo futuro con il medesimo entusiasmo e con i medesimi valori che ci hanno contraddistinto in tutti questi anni.

La conduzione passerà quindi a Mauro Andreini, già nostro attivo ed entusiasta dirigente durante gli anni di militanza dei suoi due figli Paolo e Gabriele. Nel corso di questi 23 anni nessuno più di Mauro si è contraddistinto per entusiasmo, passione, condivisione di ideali e valori della nostra associazione e per questo riteniamo davvero sia la persona giusta nel momento giusto, tanto più visti i suoi legami con Bluorobica dai quali certamente nasceranno  proficue collaborazioni.

Del resto, inutile negare che dopo 23 anni di impegno incondizionato per la causa "Lussana"  le nostre energie stessero diminuendo. Gli anni spesi per la nostra associazione hanno "segnato" la nostra vita e la nostra famiglia.  Moltissime le soddisfazioni, fantastici i ricordi dei bei momenti regalatici dal Lussana, ma tante anche le energie spese e ora, il passaggio di testimone si rendeva davvero necessario. 

Siamo certi che Mauro saprà fare bene e anche meglio e da parte nostra resteremo sempre disponibili per qualsiasi necessità.

Il Lussana sarà sempre nei nostri cuori e sempre tiferemo per lui.

Per l'ultima volta quindi lasciateci gridare con immutato entusiasmo: 

"Vai Lussanaaaaaa!" 


Sandra Colnago e 

Alberto Fustinoni

domenica 7 febbraio 2021

AUTOCERTIFICAZIONE SETTIMANALE

... AD OGNI PRIMO ALLENAMENTO DELLA SETTIMANA

VA CONSEGNATA ALL'ALLENATORE

L'AUTOCERTIFICAZIONE 

"ANAMNESI SETTIMANALE"

SENZA LA QUALE NON SI PUO' ACCEDERE ALLA PALESTRA.

RIPORTIAMO QUI SOTTO IL MODELLO DA

SCARICARE, STAMPARE, COMPILARE 

E CONSEGNARE ALL'ALLENATORE 

PRIMA DI ENTRARE IN PALESTRA.


BUON ALLENAMENTO A TUTTI!

VAI LUSSANA!!!!!



giovedì 4 febbraio 2021

RIPRESA DI QUASI TUTTI GLI ALLENAMENTI

IN QUESTI GIORNI SONO RIPARTITI 

TUTTI GLI ALLENAMENTI PER I NOSTRI RAGAZZI 

DALLA 1^ SQUADRA ALLA 3^ ELEMENTARE

CON UNA PARTECIPAZIONE QUASI TOTALE DEGLI ISCRITTI

(MANCANO SOLO QUELLI CHE SONO IN LISTA PER LA VISITA MEDICA

ORMAI INDISPENSABILE PER ENTRARE IN PALESTRA)


MANCANO ANCORA I PERMESSI 

PER FAR RIPRENDERE ANCHE

I BAMBINI DI 2^, 1^ ELEMENTARE E MATERNA.


CONFIDIAMO NEI PROSSIMI GIORNI 

DI AVERE BUONE NOTIZIE DA DARE ALLE FAMIGLIE

DI QUESTI NOSTRI PICCOLI ATLETI

E RIVEDERLI CORRERE, SALTARE E DIVERTIRSI

CON L'ISTRUTTORE ALESSIO,

PURE LUI IMPAZIENTE DI RIABBRACCIARLI (CON LA GIUSTA DISTANZA).


INTANTO BUON LAVORO

IN ATTESA DI SAPERE QUANDO E COME

RIPRENDERANNO ANCHE I CAMPIONATI.


RICORDO CHE, AL PRIMO ALLENAMENTO DI OGNI SETTIMANA,

BISOGNA PRESENTARE L'AUTOCERTIFICAZIONE 

"ANAMNESI SETTIMANALE"

SOTTO ALLEGATA (DA SCARICARE, STAMPARE, COMPILARE 

COMPRESA DI FIRMA DI UN GENITORE 

E CONSEGNARLA ALL'ALLENATORE/ISTRUTTORE)


FORZA LUSSANA!!!!


lunedì 1 febbraio 2021



IERI POMERIGGIO DALLE 18:00 ALLE 21:30 
ABBIAMO "TAMPONATO
TUTTI I NOSTRI ATLETI ED ALLENATORI 
COME RICHIESTO DALLA 
FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO.

E' STATA UNA GRANDE SODDISFAZIONE 
VEDERE L'ADESIONE QUASI COMPLETA 
DI TUTTI I RAGAZZI DAL 2010 
FINO ALLA PRIMA SQUADRA. 

SONO STATI FATTI BEN 
65 TAMPONI RAPIDI NASOFARINGEI
SU 71 ISCRITTI AL LUSSANA 
(ALCUNI L'AVEVANO GIA' FATTO).

TUTTI, RAGAZZI ED ALLENATORI, 
SONO RISULTATI NEGATIVI

RINGRAZIAMO LA PAZIENZA DIMOSTRATA 
OLTRE CHE DAGLI ATLETI, 
DAI GENITORI ED ACCOMPAGNATORI 
CHE DILIGENTEMENTE HANNO ASPETTATO 
IL TURNO DEI PROPRI FIGLI.

LA FIP HA CHIESTO QUESTO TAMPONE 
PER RIPRENDERE L'ATTIVITA'
E QUINDI DA OGGI
 LUNED' 1 FEBBRAIO 
TUTTI GLI ATLETI CHE HANNO
VALIDA LA VISITA MEDICA
POSSONO RIPRENDERE GLI ALLENAMENTI 
SECONDO IL PROGRAMMA PUBBLICATO SUL NOSTRO SITO.


ABBIAMO DIMOSTRATO, 
GRAZIE A VOI ATLETI E GENITORI,
CHE SIAMO UNA GRANDE SOCIETA'
E QUESTO CI RENDE ORGOGLIOSI DI VOI!

ADESSO VIA AL LAVORO IN PALESTRA,
RISPETTANDO LE DISPOSIZIONI GOVERNATIVE
SOTTOLINEATE DALLA FIP:
GRADUALITA', DISTANZIAMENTO, DIVERTIMENTO.

GRAZIE ANCORA E VAI LUSSANA!!!!

giovedì 28 gennaio 2021

Carissimi Genitori e Atleti

come già annunciato con il nostro precedente messaggio, da lunedì 1 Febbraio 2012 finalmente riprendiamo con la nostra tanto amata attività sportiva. 

Per farlo, oltre a tutto un protocollo che metteremo in atto per garantire a tutti la massima sicurezza, è necessario effettuare un tampone rapido nasofaringeo. 

La nostra società ha pensato di offrire gratuitamente questo servizio a tutti i suoi associati che da lunedì prossimo potranno così riprendere gli allenamenti. 

Domenica 31 gennaio 2020 partendo dalle ore 18:00 alla Fiumararena un medico farà il tampone a tutti i nostri tesserati dagli Aquilotti (2010) fino alla prima squadra (2002/03). 

Faremo entrare in palestra squadra per squadra partendo dai più piccoli ai più grandi. 

Per accelerare la procedura e poter fare tutti i tamponi in un tempo relativamente breve gli atleti si devono presentare con i documenti allegati (vedi qui di seguito) stampati e compilati in ogni loro parte, per quanto riguarda i dati dell'atleta e/o dell' accompagnatore.

Questo il programma

ore 18:00 gruppo 2010; 

ore 18:20 gruppo 2009; 

ore 18:40 gruppo 2008; 

ore 19:00 gruppo 2007; 

ore 19:20 gruppo 2004/05; 

ore 19:40 gruppo 2002/2003.

Il ritrovo per ogni gruppo è 10 minuti prima dell'orario indicato fuori dal cancello della Fiumararena in via Foro Boario  CON MASCHERINA INDOSSATA CORRETTAMENTE (cioè che copre naso e bocca) e DISTANZIATI DI ALMENO 1 METRO, secondo le normative vigenti. 

Ci teniamo che queste regole siano effettuate con rigore anche per non vanificare lo sforzo organizzativo che stiamo facendo (oltre che tutelare la salute di tutti). 

Al momento del vs turno sarete accompagnati in palestra (come succedeva nell'ultimo periodo di allenamenti) per effettuare il tampone. 

È RICHIESTA MASSIMA PUNTUALITÀ per non rallentare il procedere dei tamponi. 

Se tutto andrà come ci auguriamo, già da lunedì 1 FEBBRAIO riprenderà, con grande soddisfazione ed immensa voglia, il programma allenamenti che vi sarà inviato nei prossimi giorni e che sarà  pubblicato anche sul nostro sito.

Per qualsiasi altra delucidazione non esitate ad interpellare il nostro responsabile Sig. Silvio Devicenzi  349 8775474. 

Vai Lussanaaaa


P.S.

Informiamo che la nostra Associazione non sarà in grado di garantire un secondo appuntamento per effettuare i tamponi. 

Per tale motivo, con nostro dispiacere, per coloro che non potranno presentarsi Domenica 31 gennaio 2021sarà richiesto di attivarsi in modo autonomo per ottenere il tampone e per consegnarci la documentazione al primo allenamento utile.






martedì 26 gennaio 2021


🏀🏀EVVIVA, SI RICOMINCIA🤩🤩


Finalmente la 

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO

 ha dato l'OK

Si può tornare in palestra (quasi tutti).

Sarà necessario seguire un rigido protocollo 

(di cui vi daremo dettagli a breve) 

e sarà necessario eseguire un tampone rapido 

per ogni atleta,

 ma il ritorno in palestra è ormai una certezza.

Purtroppo solo per le fasce dei più piccoli 

(2011 e seguenti

non vi è ancora la possibilità 

ma siamo fiduciosi che anche per loro si possa giungere 

a breve ad un "semaforo verde".

Nei prossimi giorni daremo notizie dettagliate 

ma voi tenetevi pronti!

Vai Lussanaaaaaa!

lunedì 18 gennaio 2021

Comunicazione della Presidenza

Gentili Famiglie, cari Atleti e Associati,

ci sembra doveroso a questo punto, dopo aver appreso dell' ultimo DPCM che, come Lombardia, ci confina ancora alla zona rossa e quindi ad un lock down prolungato, fare un punto della situazione della nostra attività.

Come certamente saprete la nostra Associazione da quando è nata, ormai 23 anni fa, si è sempre spesa con entusiasmo nella sua attività di promozione della pallacanestro. In tutti questi anni, oltre ad aver speso tutte le nostre energie per essere vicino ai nostri atleti in tutti i modi possibili che la nostra passione ci suggerisse, la nostra Associazione si è sempre distinta per tante azioni meritevoli come la realizzazione di una palestra confortevole, l'ingaggio di allenatori sempre  seri e qualificati  nonché la puntualità nel rispetto delle scadenze e delle regolarizzazioni degli impegni assunti, senza mai per questo perdere di vista l'importanza del nostro ruolo sociale incentrato sul bene dei ragazzi e sulla solidarietà in generale.

La stagione 2020-21 ancor più degli altri anni ci ha visto impegnati su questo fronte e siamo comunque fieri dei risultati raggiunti. La nostra serietà nell'attrezzarci per le misure anti Covid, non solo adottando tutti i protocolli richiesti ma dotandoci anche di tutti i macchinari e attrezzature necessari a garantire l'igienizzazione degli ambienti e delle attrezzature, ci ha permesso di essere tra le poche associazioni cittadine a dare inizio agli allenamenti (all'interno della nostra meravigliosa palestra FIUMARARENA).

Siamo, quindi, non solo i  primi a capire la drammaticità del momento ma anche a provare amarezza e frustrazione per questa situazione. Siamo infatti ben consapevoli non solo dei ben noti motivi sanitari ed economici che affliggono la nostra nazione ma anche delle gravi difficoltà che questa situazione sta creando ai nostri ragazzi che non sempre vengono, a nostro avviso, sufficientemente presi in considerazione da chi ci governa.

L'equilibrio psicofisico dei nostri ragazzi è troppo importante per essere trattato con norme generiche e poco  comprensibili che sembrano attente solo ai bisogni dei professionisti e, al più, dei ragazzi di interesse nazionale. Tali norme sembrano dettate da una logica tattica mirata solo al successo sportivo valorizzando quindi solo i migliori, anziché una logica mirata al benessere di tutti, come dovrebbe essere a nostro avviso.

Tuttavia, nonostante la nostra amarezza e delusione, altro non possiamo fare se non sperare che presto si possa giungere, confidando magari in una accelerazione delle vaccinazioni, ad una situazione ancorché anormale ma quanto meno sostenibile.

Ci preme qui però, anche, rassicurare le famiglie che, come già in precedenza anticipato, sarà sicuramente nostra premura rimborsare nella giusta misura le stesse per il mancato servizio fornito.

La serietà della nostra Associazione non verrà certa messa in discussione da un virus né tanto meno da una pandemia e questo ci sentiamo di garantirlo.

A fine stagione, quindi, quando sarà finalmente  chiaro cosa ne è stato di questa stagione sportiva, provvederemo a rimborsare le famiglie nella giusta misura tenendo conto delle legittime richieste delle famiglie e di quei costi fissi di base che comunque sono stati sostenuti dalla nostra associazione, il tutto nella più completa trasparenza.

Siamo certi che apprezziate la nostra serietà e ancor più  che condividiate i nostri  ideali che vedono al centro i ragazzi e la loro serenità. 

Confidiamo, con l'aiuto di tutti, che si possa giungere a conclusione nel migliore dei modi e con la massima soddisfazione per tutti.

Nell'augurarci  ancora una volta  che questa situazione possa risolversi il prima possibile ci congediamo da voi con i migliori auguri per questo  anno 2021 da poco cominciato.

 

La Presidenza